L’atteggiamento iconico dell’arte veneziana e l’eleganza fragile del mondo cortese persistono nel corso del Quattrocento nella bottega di Antonio Vivarini, la più fiorente a Venezia, insieme a quella del Bellini. Il Polittico di Sant’Orsola, realizzato da Antonio Vivarini in collaborazione con il fratello Bartolomeo e con Giovanni d'Alemagna, proveniente da San Pietro in Oliveto a Brescia, giungeva a Brescia attorno alla metà del Quattrocento. Le tre tavole fanno parte di un complesso più ampio, composto in origine almeno da cinque tavole e mostrano l’intenzione di rinnovamento dell'artista, soprattutto nella figura di san Paolo, dove si nota un senso più pronunciato della tridimensionalità.

 

Polittico di Sant’Orsola

Tempera su tavola
Provenienza: Brescia, Seminario Diocesano
inv. 1412
 

Sant’Orsola e le compagne martiri

Tempera su tavola, 170 x 95 cm
Provenienza: Brescia, Seminario Diocesano
inv. 1412
 

San Pietro

Tempera su tavola, 146 x 53 cm
Provenienza: Brescia, Seminario Diocesano
inv. 1412
 

San Paolo

Tempera su tavola, 151x46 cm
Provenienza: Brescia, Seminario Diocesano
inv. 1412

Iscriviti alla newsletter